Friday, March 03, 2006

FiGhT oUrSeLvEs (by me)

Questa l'ho scritta quest'estate in un momento in cui avevo litigato con una persona...provavo una rabbia titanica ma non potevo uccidere nessuno quindi ho scritto...

Il dolore che ti devasta
Il terrore che ti rapisce
Tutto questo infonde felicità e appagamento in me

Non più rabbia
Non più preoccupazione
Non più tristezza
Solo compassione per te

Credevo fossimo sinceri
Credevo mi volessi bene
Ma se un piccolo dubbio ti basta per distruggere tutto
Allora non eri sincero
E non meriti il mio affetto

Affetto che ti davo
Amore che ti dimostravo
Ora compassione che provo
Ribrezzo che mi fai

Quante volte ti ho ascoltato
Quante volte mi hai ascoltata
Quante volte ci siamo tirati su insieme
Ma ora hai fatto finire tutto
Per frasi sputate da bocche velenose
E incomprensioni che non volevi chiarire

Qualcosa non va?
Proviamo a parlarne?
No.
Subito tu prendi le tue difese
Sputi veleno su di me agli altri
Perché tanto fracasso?
Stai forse cercando rassicurazioni perché temi qualcosa?
Perché forse non hai ragione?
Perché sai di avere torto?

Si.
Sei davvero bravo a parlare
A raggirare le persone
A sputare dietro le spalle
COMPLIMENTI

Ma allora ti dico una cosa
Io non sono brava a parlare
Ma so fare davvero bene una cosa
VENDICARMI

Temimi, perché non ti lascierò vivere
Insultami, sarà l'ultima cosa che farai

Ci siamo detti di essere veri e sinceri.
E mi sento tradita.
E tu non ci sei.
E questo è vero.

Affetto che ti davo
Amore che ti dimostravo
Ora compassione che provo
Ribrezzo che mi fai

Temimi, perché non ti lascierò vivere
Insultami, sarà l'ultima cosa che farai

Compassione... ribrezzo... nausea... disgusto... ripugnanza
Quando ti guardo
Tradimento... oltraggio... vendetta... sofferenza
Quando ti penso
DELUSIONE
Nel cuore

L'unica cosa che mi impedisce di ucciderti è che non ti vedrò soffrire
Allora ti trascinerò giù con me per vederti urlare come un maiale sgozzato

Temimi, perché non ti lascierò vivere
Insultami, sarà l'ultima cosa che farai...

1 Comments:

Anonymous Anonymous said...

Mi sento il destinatario di tutto ciò...dicevi di sentirmi vicino...così tanto da non aver capito nulla di me?...dicevi di volermi bene...ma non sono stato io a iniziare tutto questo.Non sono stato io a sputare veleno.In tutta onesta ho sempre parlato sentendomi nel giusto e se qualche errore ho commesso me ne sono sempre scusato.
Quanto a noi e all'affetto che ci legava,voglio precisare solo una cosa:

Io ti ho odiato,e tu mi hai disprezzato...ma in fondo al cuore ho sempre tenuto vivo ciò che tu rappresenti per me.Eri la personificazione di quanto voglio dall'amicizia...davvero ora vuoi parlarne al passato?...é vendetta che cerchi?Novellina.Io ho fatto di peggio con persone che credevano realmente in me.Ti posso assicurare che certi piatti gustati freddi fanno schifo.O forse preferisci continuare a mantenere disgusto e ribrezzo nei miei confronti?

Fa come ti pare.Distruggimi se ne sei capace.Per quanto tu possa star male dopo io sarò ancora lì a rialzarti.

Se mi vorrai ancora.

Lo sai,le liti peggiori sono quelle fra fratelli.Pensa,ci hanno fatto Roma così.E noi per fare le cose in grande dobbiamo per forza scannarci?

Butta all'inferno quella maschera ipocrita.Butta via quel tuo modo di ignorare tutto e fingere che tutto funzioni.Se sono ancora qui per te é perché ho visto quanto puoi essere meravigliosa senza.

Ti voglio bene.

10:20 AM  

Post a Comment

<< Home